Lucerna e Monte Pilatus: quante esperienze in un solo giorno!

Ritratto di La Vespa Tribeca
Anno: 
2014
Paesi Visitati: 

Oggi, vorrei raccontarvi il viaggio che ho effettuato lo scorso anno in Svizzera e di quanto questo mi abbia aperto gli occhi sul divario che cè tra il nostro Paese e il loro..Io non posso fare a meni di pensare a cosa farebbero gli svizzeri se avessero a disposizione un Paese bello come il nostro e con una moltitudine di siti turistici da fare invidia al mondo intero.. Basti vedere cosa hanno fatto nella loro patria, dove dal niente sono riusciti a creare siti di interesse turistico e attrattive uniche.

Ne è un esempio lampante il monte Pilatus, tra le montagne che circondano Lucerna, e l'itinerario che si può seguire per arrivarci. Infatti, su questa montagna della Svizzera centrale, che la tradizione vuole che nell'antichità fosse la residenza di draghi e terra di numerose leggende, è oggi famosa per essere il punto di arrivo della cremagliera più ripida al mondo (costruita a fine '800 e con partenza da Alpnachstad), nonché punto panoramico sul Lago dei Quattro Canoni e Lucerna, sul Rigi, Bürgenstock, Titlis, Stanserhorn, senza tralasciare le Alpi della Svizzera centrale e bernesi.

Il Monte Pilatus è sì, la meta ideale per l'escursione di un giorno, ma le opportunità che offre sono infinite. Si, perché una volta partiti da Lucerna,facendo una crociera panoramica sul Lago dei Quattro Cantoni (perché come dice il nome le sue acque sono appunto divise tra quattro cantoni), si arriva ad Alpnachstad, dove dopo una breve sosta culinaria in uno dei baretti/ristoranti situati attorno alla partenza della cremagliera, si sale su per la montagna, inerpicandosi attraverso prati, boschi e pareti di roccia talmente ripidi e articolati da far paura a Messner..basti pensare che la pendenza massima è del 48% e a volte si sentono i cavi subire degli "strattoni" così forti, che ci si domanda se ce la farà ad arrivare in vetta (sebbene tutti pensino il contrario, io consiglio di sedersi a sinistra guardando la cremagliera, perché poi salendo risulta essere il punto panoramico migliore).

Una volta arrivati in vetta, a oltre 2.000 metri, che si fa? Beh innanzitutto consiglio di fare un giro attorno alla vetta per godere il panorama da ogni angolo. Terminato il tour, ci si può fermare a prendere un po' di sole e a ristorarsi presso la terrazza panoramica dell'Hotel Pilatus Kulm. In realtà, gli alberghi sono due, c'è infatti anche il Bellevue, ma se entrambi godono di viste panoramiche e di una tranquillità assoluta (mi piacerebbe veramente trascorrere qui tre o quattro giorni per staccare completamente la spina), la struttura del Kulm è sicuramente più imponente e peculiare, tanto che è tra i monumenti storici protetti (è stato aperto nel 1890). Dopo questo break, si può proseguire sul versante nord e scendere con la funivia a Fräkmüntegg prima, e in seguito con la cabinovia a Kriens, per poi tornare a Lucerna tramite bus. La novità da aprile 2015 è la nuova funivia panoramica Dragon Ride che in meno di 5 minuti collega la vetta a Fräkmüntegg.

Il giro descritto fa parte del circuito Anello d'oro, molto bello veramente, ma non proprio economico, i prezzi partono da CHF 102,00 per gli adulti, altrimenti si può scegliere di fare l'anello d'argento, con il treno al posto del battello e i prezzi partono da 80,00 CHF.

Per coloro che come me vorrebbero fermarsi qualche giorno in vetta, sappiate che anche qui le attività non mancano e oltre alle escursioni, si possono praticare numerosi sport tra cui biking, arrampicata e parapendio, ma anche scendere e Fräkmüntegg per esercitarsi nel parco avventura più grande della Svizzera centrale, oppure scendere i 1.350 metri della pista da slitta estiva più lunga della Svizzera, a voi la scelta!

Ricapitolando, tutto questo su un unico monte..concordate con me quando dico che la Svizzera sembra un altro pianeta?

Per ulteriori info: http://lavespatribeca.blogspot.it

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 voto)

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
 
V.2.1